Scatti fotografici da Londra

Londra, una tra le capitali europee più famose del Mondo.
Una metropoli che vale la pena visitare almeno una volta nella vita.

Queste sono alcune fotografie che ho scattato durante il mio breve viaggio…

Big Ben Il simbolo della città

Big Ben
Il simbolo della città

 

St. Paul's cathedral

St. Paul’s cathedral

St. Paul's cathedral

Tower Bridge

Tower Bridge

228059_1083869546919_978906_n

230174_1083862706748_2266906_n

The London Eye La famosa ruota panoramica di Londra raggiunge l'altezza di 135m.

The London Eye
La famosa ruota panoramica di Londra raggiunge l’altezza di 135m.

 

Covent Garden. Quartiere di Londra famoso soprattutto per i suoi teatri. Nel 2010, inoltre, nasce nel quartiere uno tra gli Apple Store più grandi del Mondo.

Covent Garden.
Quartiere di Londra famoso soprattutto per i suoi teatri.
Nel 2010, inoltre, nasce nel quartiere uno tra gli Apple Store più grandi del Mondo.

 

Un momento del famoso cambio della guardia davanti a Buckingham Palace

Un momento del famoso cambio della guardia davanti a Buckingham Palace

 

227134_1083909547919_5249520_n

Queste sono solo pochissime tra le tante cose che si possono vedere e ammirare nella capitale.
Quindi se non ci siete ancora stati, il mio consiglio è di fare il biglietto e volarci il prima possibile.

Se invece avete già avuto modo di visitare la città, beh Londra vi aspetta di nuovo, perché è una città che non finisce mai di stupire!!!

Jessica

Advertisements

Un buon motivo per venire d’estate in Sardegna

 

Si avvicinano le vacanze estive e un buon modo per staccare dagli schemi è regalarsi una bella vacanza degna di nota. Avete bisogno di ritrovare il giusto equilibro, da un anno di studio, di stress, di lavoro ? La Sardegna è una meta che ospita e soddisfa tutte le aspettative di ogni viaggiatore.

La Sardegna viene definita un Paradiso, un paradiso che una volta che lo si visita è difficile dimenticarsene; è una regione che rende le vacanze un vero sogno, grazie alla varietà di offerte che propone, grazie ai paesaggi esotici, grazie ai suoi colori vivi ed elettrici, alle persone che la circondano e grazie all’atmosfera che si respira. Il mare cristallino, la sabbia dorata, il cielo così celeste sono solo un piccolo assaggio di quello che potresti realmente visitare e vivere. Avete presente quella sensazione di libertà, di cui probabilmente in un momento di stress avreste bisogno? La Sardegna è capace di darti questo, una sorta di sollievo che ti lascia col fiato sospeso e ti domandi come sia possibile che una terra sia capace di regalare sensazioni ed esperienze del genere. Questo è un giusto motivo per venire in Sardegna, per staccare dai ritmi frenetici che quotidianamente abbracciano la vita di ogni persona. Differenti sono i paesaggi, le coste e i comfort che offre da una località all’altra, vi renderete conto come a 10 km di distanza un posto dall’altro è diverso in ogni sua caratteristica, ogni singolo luogo dell’isola è capace di regalare e offrire un pezzo della loro identità; un luogo misterioso che svela nei suoi lati più nascosti realtà che non ti saresti mai immaginato. Un luogo ideale per risanare mente e corpo, ideale per tutti, giovani e adulti. Spero di aver dato l’idea di un’isola capace di regalare emozioni, ora spetta a voi decidere, Buon viaggio.

Immagine

                      ” Seduti sulla riva, ad ascoltare le onde del mare, non è un semplice rumore, fatevi immergere dall’atmosfera e dall’aria che vi circonda vi renderete conto di non aver mai provato una sensazione del genere, mi è capitato in prima persona ho avuto l’impressione di essere un tutt’uno con l’ambiente mi sono sentita libera, libera da tutto.

Questa è la Sardegna” .

AURORA

 

                                                                                                               

                                                              

                                                                                                                     

Pronti per una nuova avventura?

Se vi siete stancati della solita vacanza relax nelle tipiche località di mare e di montagna dove vanno tutti sappiate che in giro per il mondo ci sono delle mete davvero estreme, che sapranno farvi salire l’adrenalina a livelli inimmaginabili. Noi ne abbiamo selezionate alcune per voi, sempre che ne siate all’altezza, ovviamente: non sono mica per tutti!

Cominciamo…Ecco le cinque mete più estreme al mondo.

1) Viaggio avventura in Alaska, trekking (terra selvaggia, ma molto bella ed affascinante. L’ideale per soddisfare il vostro animo avventuroso. Arrivati in aereo, Immaginepotrete scegliere come trascorrere le vostre giornate di vacanza nello stato nord americano. Che ne dite di fare un po’ di sano trekking, dormendo sotto le stelle e sperando di non incontrare un orso grizzly troppo affamato sul vostro cammino? Ricordatevi la macchina fotografica: ci sono scenari fantastici)

 

2) Cina e gli antichi siti tra i deserti (Spedizione attraverso la Via della Seta nel il Gansu per poi spingersi nelle sconosciute regioni della Mongolia Interna: l’altopiano del Gobi-Alashan con lo straordinario deserto di Badan Jilin. Un impenetrabile deserto caratterizzato da vere e proprie montagne di sabbia, dune gigantesche che spesso arrivano a 500 m. di altezza e che racchiudono, come gemme, numerosi laghi di acqua dolce e salata. Un’esperienza davvero unica e indimenticabile)

 

3) Viaggio avventura nell’Isola di La Digue, immersione tra gli squali (se conoscete le Seychelles solamente per le vacanze relax e per il suo mare cristallino sappiate che qui potrImmagineete fare un’esperienza assolutamente unica nel suo genere. Vi basterà recarvi presso l’Isola di La Digue e testare il vostro coraggio in un’immersione davvero molto particolare. Siete pronti a nuotare circondati dagli squali? E non dite che non è abbastanza avventuroso come viaggio)

 

4)Thailandia, tutti in kayak (al posto delle classiche mete frequentate dai turisti di tutto il mondo, che sono soliti recarsi in queste splendide terre per il mare cristallino e la cultura orientale potrete fare uno sport davvero molto avventuroso, da provare almeno una volta nella vita. Ecco che il kayak potrebbe essere un vostro compagno di viaggio ideale. Pronti a scoprire la Thailandia in kayak?)

 

5) Un viaggio alla scoperta del Sud America (nel cuore della cordigliera Andina, immersi nella civiltà Inca. Scenari, colori e sconfinati orizzonti vi accompagnerImmagineanno nella vostra avventura in fuoristrada con 4×4 e moto. In Perù scoprirete villaggi remoti e gente la cui quotidianità mantiene le tradizioni antiche e la straordinaria ricchezza folcloristica di un tempo. Cusco, Machu Pichu, il lago Titicaca sono le località più significative. Entrati in Bolivia, il paesaggio muta progressivamente, passando dai deserti d’alta quota del Salar de Uyuni, e la laguna Colorada, alla foresta amazzonica. Un dislivello di ben oltre 5.000 metri. Infine gli spettacolari deserti cileni: il Salar de Uyuni e la Laguna Verde.)

 

Che altro dire, siete pronti a partire? Zaino in spalla. Sicuramente questo viaggio non ve lo dimenticherete molto facilmente.

Gioia

http://adventure.nationalgeographic.com/adventure/trips/americas-best-adventures/hike-wrangell-st-elias/

http://www.cdt.ch/la-fattoria-degli-animali/mari-e-spiagge/19931/la-dura-vita-dello-squalo.html

http://www.kiwicollection.com/hotel-detail/machu-picchu-sanctuary-lodge

I 4 luoghi più misteriosi del Mondo

Siete stanchi dei soliti viaggi? Vi appassionano le storie e siete amanti del mistero? Allora non potete non visitare almeno uno di questi luoghi, tra i più affascinanti, insoliti e misteriosi che il Mondo ci offre!

 

LAGO DI NESS, SCOZIA

Il lago, uno tra i più estesi della nazione, ospita una delle leggende più famose del Mondo. Si dice infatti che le sue profondità siano abitate da una creatura che gli abitanti del posto hanno chiamato Nessie, il mostro di Loch Ness.
Non esiste oggi nessuna prova della sua esistenza, ma sono molte le persone che dicono di aver intravisto in quelle acque scure una sagoma di un animale mai visto prima, lungo più di 10 metri e dal colore grigiastro.

Se siete curiosi e volete diventare cacciatori dilettanti per un giorno, la località mette a disposizione dei turisti delle imbarcazioni per fare un giro tra le acque del lago e, chissà, forse un giorno sarete proprio voi a  vedere da vicino il famoso Mostro di Loch Ness.

 

ISOLA DI PASQUA, CILE

L’isola, circondata e isolata dall’Oceano Pacifico, è “abitata” da centinaia di enormi statue, dal significato ancora incerto. Infatti non si sa molto dell’isola, non si conosce bene la sua storia e le poche informazioni che oggi abbiamo sono state tramandate a voce dai suoi abitanti. Le statue, simbolo del posto, sembrano avere una posizione ben precisa e studiata, come se fossero lì per proteggere il luogo e i suoi abitanti come se fossero gli unici a conoscere i segreti e i misteri che si celano dietro a questo luogo straordinario.

Se vi siete incuriositi, allora non vi resta che prenotare il volo e andare alla scoperta di questo posto affascinante e ricco di segreti che forse nessuno ci svelerà mai.

 

LA “GRANDE PIRAMIDE” DI CHEOPE, EGITTO

E’ uno dei simboli dell’Egitto. Si dice che essa sia la casa di molte maledizioni e misteri. Costruita (forse) come edificio funebre che doveva ospitare il passaggio del defunto Faraone dal mondo dei vivi al mondo dei morti, ospita una lunga serie di leggende e miti sia sulla sua costruzione, sia sulla sua posizione.
Infatti ancora nessuno è riuscito a dare una spiegazione valida su come all’epoca siano riusciti a costruire un edificio, e tanti altri, in maniera così perfetta, regolari e imponenti.
Come saranno riusciti all’epoca, senza i materiali e gli strumenti necessari, ad erigere un edificio di tali dimensioni?

Un viaggio in Egitto vi svelerà qualcosa  in più di questi posti e vi farà senza dubbio entrare a tutti gli effetti in un’atmosfera fatta di leggende e storie affascinanti.

 

TRIANGOLO DELLE BERMUDA

Questo non è un luogo da visitare!
Nelle cartine geografiche la zona è indicata tra Miami, Portorico e l’isola di Bermudas.
A mio avviso però è uno dei luoghi che da sempre mi affascina perchè ricco di mistero, di segreti, di dubbi alimentati anche dalle tante storie e leggende popolari.
Tutti, o quasi, sapranno che da sempre questo è luogo di scomparse scientificamente inspiegabili, si dice che qualsiasi aereo o nave passi per questa zona scompaia senza lasciare nessuna traccia. Ci sarà lo zampino degli UFO? O di qualche forza ancora sconosciuta a noi?

Ad ogni modo, anche se la curiosità  ci assale. questa volta le valigie le lasciamo nell’armadio.

 

E voi cosa ne pensate? Quale luogo vi affascina di più?
Qual è il mistero che avete voglia di scoprire?

Jessica

Un viaggio a Parigi per conoscere la cucina e le tradizioni della Sardegna

La Sardegna quest’anno ha la possibilità di far conoscere i propri prodotti a livello internazionale, in occasione dell’evento “La Musique, la Culture, Les Traditions d’une ile dans la Mèditerranée: La Sardaigne” che si terrà a Parigi il 15 maggio 2014, nella sede della più importante organizzazione culturale del mondo (7 Place de Fontenoy).  Gli organizzatori e maestri della musica classica, come di consueto, ormai da 7anni, hanno pianificatoImmagine una serata per l’UNESCO, all’insegna della musica, della cultura e delle tradizioni. l’ Unesco ha deciso di promuovere la dieta mediterranea, prendendo come punto di riferimento il modello nutrizionale della Sardegna proclamato nel 2010 tra i patrimoni orali e immateriali dell’umanità. È stato scelto un ambasciatore gastronomico di alti livelli, nominando lo Chef Gabriele Piga a nome di tutta l’Italia e di conseguenza di tutta la Sardegna, dei prodotti tipici sardi. Un grande maestro che da sempre con tanta umiltà e passione è riuscito a far conoscere e valorizzare i prodotti sardi con svariate forme di creatività ed arte, contraddistinguendo la vera cucina; il richiamo di un grande cuore rivolto alla Sardegna gli ha permesso di arrivare ad organizzare questo prestigioso avvenimento.  Al buffet di gala ci sarà l’esposizionImmaginee e la degustazione di solo ed esclusivamente prodotti tipici sardi, utilizzati sia in forma classica ed artigianale, sia in forma creativa. L’evento inoltre prevede l’esibizione di un’antica forma musicale sarda: ” le launeddas ” che accompagneranno con tanta armonia tutta la serata. È un opportunità senz’altro per portare al centro del cuore di Parigi l’amore, la passione e le peculiarità di un territorio, un evento assolutamente da vivere sia dal punto di vista culturale, sia dal punto di vista personale ed emotivo.

Aurora

Scatti fotografici dalla Croazia

Oggi voglio condividere con voi qualche fotografia che ho scattato durante
la mia vacanza a Lussino, isola della Croazia,
un piccolo angolo di paradiso..

Lussino

Lussino

La spiaggia di Veli Zal situata nella baia di Suncana Uvala.

Lussino

Lussino

Lussino

Lussino

Gli alberi accanto alla costa ti regalano un po’ di aria fresca per rilassarti, godendo allo stesso tempo del profumo del mare

Lussino

Uno spuntino o un caffè senza perdere di vista il blu del mare

Lussino

Un giro per il centro di Lussino

Lussino

..e questo è solo un piccolo assaggio dei meravigliosi posti
che l’isola può offrire
tra mare, spiagge, passeggiate, relax e un po’ di tempo per godersi questi
curiosi e gradevoli paesaggi..
a pochi passi da qui!

E ora.. non vi resta che partire, no?

Jessica

I sette posti più romantici di Parigi

Parigi è uno dei luoghi che maggiormente incarna nell’ immaginario comune lo stereotipo di città romantica, è vero..San Valentino è passato già da qualche mese ma perché non ritagliarsi qualche giorno per una fuga d’amore nella famosa Ville Lumière? Città che seduce gli amanti con la sua poesia e la sua innegabile bellezza. Quindi, per questi giorni all’insegna del romanticismo vogliamo indicarvi alcuni luoghi che secondo noi meglio incarnano questo sentimento.

Parc Monceau: Il Parco Monceau è un parco pubblico, tra i più incantevoli di Parigi, ideale luogo di svago monceauper una passeggiata romantica. Si entra nel parco attraversando le due grandi e monumentali porte realizzate da Gabriel Davioud in ferro battuto e decorate con ornamenti dorati. Il parco è abbellito da numerose statue in marmo di famosi scrittori e musicisti francesi, tra cui Guy de Maupassant, Frédéric Chopin, Charles Gounod, Ambroise Thomas, Alfred de Musset, e Edouard Pailleron.

Il quartiere di Montmartre: punto più alto della città, da qui si può godere di una spettacolare vista. I parigini consigliano di camminare fino alla cima di Montmartre di notte e di godere della luce della città immersa nel buio. Capirete davvero perché Parigi viene definita come la” Città della Luci”. Immancabile in un fine settimana romantico. Dal Sacro Cuore, alla piazza degli artisti, passando per il Moulin Rouge. Fermatemontmartrevi in uno dei tanti café per assaporare l’atmosfera di uno dei quartieri simbolo di questa città. Immancabile un giro al Café des deux Moulins, per gli amanti del film “Il meraviglioso
mondo di Amelie”. Non dimenticate la visita al “Les mur des je t’aime” detto il “Muro dei ti amo”, per il fine settimana di San Valentino è tappa obbligata per tutti gli innamorati.

La basilique du sacre coeur: Dall’alto di Montmartre la sagoma bianca della basilica del Sacro Cuore domina la città. Dopo la Tour Eiffel è il luogo più alto di Parigi. Il colore bianco, non appannato neanche dal traffico che invade la collina, è dovuto alla pietra calcarea di Chateau-Landon che ha la caratteristica di non trattenere la polvere e lo smog. Così, dopo ogni pioggia, il Sacré-Coeur è ancora più splendente. I cattolici francesi la vollero costruire come ex-voto dopo l’umiliante sconfitta del 1870 nella guerra contro i prussiani . La cupola è ciò che la contraddistingue, si presta alla visione di un panorama mozzafiato, a patto di avere la forza e la volontà di salire ben 300 scalini. Ma poi, una volta arrivati all’apice, la vista è incantevole: un panorama a 360° del quale, forse, la migliore descrizione è data da Zola nel suo romanzo Paris:
“Parigi immensa si stendeva ai suoi piedi, una Parigi limpida e leggera nella chiarità di una sera di primavera precoce. Il mare senza fine dei tetti si stagliava con così singolare nettezza che si sarebbero potuti contare i camini e i trattini neri delle finestre, a milioni. Nell’aria calma i monumenti sembravano navi alla fonda, una squadra fermata nel suo cammino le cui alte alberature brillavano nell’addio del sole.”

Père Lachaise: Il cimitero degli artisti: Per i più avventurieri ed alternativi, una mezza giornata passata nel cimitero di Père Lachaise è d’obbligo. No non vi preoccupate, niente gita romantica alla Gomez e Mortisia, ma un semplice omaggio agli artisti che riposano in questo luogo e magari al monumento in onore di Sir Oscar Wilde o alla tomba di Marcel Proust per gli amanti di letteratura o a quella di Jim Morrison per gli amanti della musica.

Parac des Buttes Chaumont: Uno dei parchi interni di Parigi, semplice e discreto, sormontato dal tempietto della Sibilla su cui salire per godere di una splendida vista sui tipici tetti parigini e perché no per offrire il regalo tanto cercato al vostro lui o alla vostra lei. Il parco ha una superficie di 24,73 ettari ed è il terzo più grande dei 426 giardini di Parigi, fu realizzato nel 1867 su commissione di Napoleone III.  Questo parco contiene una grande varietà di specie ed è il più ricco parco pubblico parigino per varietà di essenze.

Île Saint Louis: Île Saint Louis è la più piccola della due isole della Senna che si trovano nel cuore di Parigi. Considerata come un posto molto pittoresco e romantico da coloro che ne attraversano le vecchie stradine e che ne apprezzano la sua vista sulla sorella più grande, l’Ile de Cite’ e uno dei suoi celebri monumenti come la Cattedrale di Notre Dame. Questa piccola isola è pensata per essere il luogo ideale in cui passare qualche ora con il proprio compagno o la propria compagna; un gioiello che racchiude storia, tradizione, boutique e ristoranti tipici e dove la vita sembra scorrere ad un ritmo diverso dal resto di Parigi.

Pont des Arts: è oggi uno studio all’aperto per pittori, fotografi e artisti di ogni tipo così che il suo nome ‘Pont des Arts’ risulta essere molto appropriato. Progettato e costruito ai tempi di Napoleone I fu il primo ponte costruito in metallo di tutta Parigi. Pur essendo una struttura metallica e molto moderna è stata progettata per diventare un punto d’incontro, dal quale poter godere di una splendida vista seduti sulle panche, circondati da piante e fiori come in un giardino sospeso sull’acqua.

Questi sono solo alcuni dei tantissimi posti che Parigi offre, lasciatevi cullare da questa città, un vero e proprio mondo d’arte, di cultura, di sapori, piaceri, d’amore.
“Molti vanno a Parigi, ma pochi ci sono stati”
(Francesco Algarotti)

Gioia

Didascalia:

http://www.vitrine-concept-immobilier.com/index.php/fr/PARIS-19EME-ARR/p64/PARIS_19EME_ARR./city-eq-PARIS_19EME_ARR.

http://paris1900.lartnouveau.com/paris08/parc_monceau/parc_monceau_1900.htm